Archivia Ottobre 2019

Intervista ad Antonio Chiaramonte: tra cinema e fiction

Antonio Chiaramonte

Cinema e fiction sono due mondi che vanno di pari passo, ma anche profondamente diversi.

Entrambi sono due mezzi di diffusione molto potenti, in grado di raggiungere il cuore delle persone in maniera precisa e devastante.

I linguaggi che però caratterizzano entrambi i generi di intrattenimento, possono variare in maniera evidente tra l’uno e l’altro.

Si differenziano, si intrecciano, vanno incontro a profondi mutamenti e alla fine si ritrovano sempre allo stesso posto.

Sono argomenti piuttosto complessi per chi non ne ha una conoscenza approfondita, per quanto possa sembrare un mezzo di espressione piuttosto immediato.

Proprio per questo abbiamo ascoltato le parole di Antonio Chiaramonte, presidente della CinemaSet e produttore di diverse opere cinematografiche.

Antonio Chiaramonte – l’intervista

Antonio Chiaramonte, grazie alla sua esperienza nel mondo del cinema, ha risposto ad alcune domande riguardo alle differenze tra il linguaggio cinematografico e quello delle fiction.

Oggi in Italia esiste un attore o un’attrice che possa coinvolgere il pubblico in sala?

“Nel cinema non esiste uno star system italiano. Pochissimi sono i casi, anche se esistono bravi attori, che portano il pubblico di massa al botteghino. Nello stesso tempo è doveroso aggiungere che un film italiano senza attori noti lo vedrebbero in pochi”.

L’Italia sta diventando sempre più affollata di attori, registi, produttori, sceneggiatori… Lei cosa ne pensa?

“A questa domanda le rispondo con fatti accaduti realmente , prendendone uno solo come esempio : quando ti giri attorno e trovi un amico attore che ti dice: “ho una storia fantastica, vedrai …” e gli chiedi “da chi la fai girare?” e lui ti risponde: “la giro io, è arrivato il mio momento”. A quel punto ti sforzi per non ridere, tanto sarebbe inutile. Con questo esempio le ho già risposto alla sua domanda .”

Antonio Chiaramonte

 

Affrontiamo il tema del giorno, passiamo alle fiction. Cosa ne pensa?

“No , mi scusi , innanzitutto partiamo dal cinema, dal grande schermo . Il  cinema è una forma d’arte molto democratica. È il pubblico che decide chi va avanti, senza televoto, senza personaggi che sponsorizzano amici e amiche, ma con il biglietto del botteghino. Questo è importante puntualizzarlo. Un film per il cinema costa tanto e nessun produttore inserirebbe un cast sbagliato per un prodotto che deve assolutamente incassare”.

 

E per la televisione, vale lo stesso ragionamento?

“In tv è una giungla… Se vai a vedere i curriculum di alcuni attori, che non escono mai dalla “giungla” delle fiction, ti accorgi che negli ultimi anni hanno recitato quasi sempre nelle stesse serie oppure con le stesse produzioni televisive che gli hanno fatto fare di tutto. In Italia gli attori di cinema non potrebbero quasi mai passare nelle serie televisive, cosi come quelli delle serie, sempre più difficilmente, recitano in film di grande successo”.

 

Cosa serve per “apparire” in televisione?

“In tv, in Italia, basta avere una faccia rassicurante. Il ragazzo dalla faccia carina che piace alle mamme e alle ragazzine, che dormono davanti al televisore e, quindi, fanno comunque ascolto. Si sperimenta poco, le produzioni tv producono con i soldi delle reti che a loro volta consegnano gli “appalti” per alcune serie, ma a decidere tutto sono le reti, questo è solo un  mio pensiero ”.

 

E il ruolo del regista televisivo ?

“Il regista, spesso volte scelto anche lui dalle reti, si vedrà arrivare sul set magari l’ex del Grande Fratello, il cantante, ma tanto che importa? L’importante è fare ascolto… ogni volta che si prepara una fiction sembra di essere davanti a “Titanic ”, solo che a recitare sono – a volte – attori che nel cinema potrebbero fare al massimo le figurazioni speciali. Naturalmente non sempre è così, ma sempre più spesso si. Ci sono, comunque, attori di grandissimo talento anche in tv, che però non riescono a decollare nel cinema, magari guadagnano dieci volte di più rispetto al collega che fa cinema. Ma dopo dieci anni ritorni a leggere le loro biografie e ti accorgi che hanno lavorato solo per le serie, per le fiction dirette da registi quasi mai visti al cinema…  ribadisco sempre , il  cinema è un’arte, comunque modesta”.

 

Tutti possono recitare?

“Recitare è un mestiere che va avanti per chi ha fortuna e talento, ma indossare camici, divise, parlare a vanvera tra campi e controcampi di nullità, a volte, è deprimente. Ma si sa, ormai quello che conta è lo share, quasi nessuno supera più il 20%, salvo rari casi. Siamo noi, comunque, a decidere il futuro della televisione, anche se purtroppo siamo condizionati dal gossip”.

 

Si sente di fare un appello ai produttori televisivi di fiction?

“Sì, un appello lo farei molto volentieri. Combattete per un cast decente, troppi sono gli attori sbagliati che continuano a girare, troppi attori continuano a recitare sempre gli stessi ruoli con le loro facce ormai inespressive”.

 

Mentre cosa vorrebbe dire agli attori di cinema?

“Fare l’attore di cinema è diventata una fortuna. Chi ha vero talento potrà farsi giudicare dal pubblico, quello che paga per emozionarsi al cinema, che non resta a dormire sul divano di casa. Questo è garantito e  devono essere  entusiasti  di questo ”.

 

Amuleti e talismani: il potere proveniente dalla Thailandia

amuleti

Il mondo è pieno di riferimenti esoterici e ogni cultura vive il mondo spirituale in maniera diversa.

Anche nei nostri paesi, se si scava a fondo si trova ovunque un segno di quella realtà che affascina, e del potere che spesso racchiude.

Tuttavia, se si pensa all’esoterismo e soprattutto alla spiritualità, la nostra mente inevitabilmente viaggia altrove.

Si ritrova in quelle terre lontane dell’est, in Asia, dove cultura ed esoterismo sono intrecciate in maniera indissolubile.

Una visione del mondo diversa dalla nostra, più profonda e forse illuminata, che non può fare a meno di attirare l’attenzione di chi è appassionato.

Tra queste terre impregnate di magia spirituale, sicuramente la Thailandia spicca per la sua importanza.

E allora come si fa a portare un pizzico di quel grande potere anche qui da noi?

Amuleti e talismani thailandesi – l’unicità di Spiritualshop.it

Ottenere amuleti thailandesi unici ed autentici non è assolutamente un processo semplice, ma gli esperti di Spiritualshop.it lavorano per portarli direttamente qui da noi.

Con un solo click sul loro portale infatti, è possibile avere accesso ad un catalogo invidiabile di oggettistica esoterica thailandese dalla rinomata originalità.

I loro operatori vengono ricevuti in udienze dirette con i monaci buddhisti che creano i talismani, ricevendoli dalle loro mani e mettendoli a disposizione di tutti.

I monaci infondono energie spirituali in questi amuleti, che per questo sono unici e spesso irripetibili.

La loro autenticità infatti, fa sì che spesso i pezzi esauriti non possano essere sostituiti.

Questo, per chi ci crede però è anche segno della loro grande potenza.

Gli effetti non sono garantiti e possono variare di persona in persona, ma il solo fatto che provengano direttamente dai monaci, gli conferisce un valore aggiunto non indifferente.

Alcuni sono così particolari da richiedere permessi speciali per lasciare la Thailandia, e per questo sono spesso pezzi da non lasciarsi sfuggire.

amuleti

Il potere degli amuleti thailandesi

Prima di scegliere i numerosi amuleti e altri oggetti che può offrire il portale di Spiritualshop.it, è necessario conoscerne la funzione.

Ne esistono infatti diversi tipi, adatti ad ogni tipo di richiesta, e la funzione si può facilmente scoprire sul loro sito.

Tuttavia, si riscontra una differenza fondamentale almeno tra amuleti e talismani, che può aiutare nella scelta dell’oggetto da acquistare.

Gli amuleti sono creati come mezzo di protezione per coloro che li possiedono.

Il loro scopo fondamentale è quindi quello di assorbire le energie negative, facendo da scudo contro gli attacchi dalle forze esterne.

Si differenziano quindi dai talismani, che hanno una funzione più attiva.

Sono infatti creati per conferire energia positiva ai loro possessori.

Queste energie benefiche poi, sono di grande aiuto per poter raggiungere gli obiettivi che uno si è prefissato.

Insomma, esiste un modo per ottenere amuleti, talismani ed oggettistica esoterica autentica, e lo si può fare passando per il portale di Spiritualshop.it.

Direttamente da quei monaci venerati per la loro profonda spiritualità, un piccolo pezzo di quella cultura potente ed affascinante arriverà direttamente da voi.

I talismani thailandesi sono rinomati e ricercati in tutto il mondo, e che ci si creda o no sono oggetti di grande valore, occasioni uniche che sarebbe un peccato farsi scappare.

 

Fonte foto: marcotogni.it, expertfighting.it

 

Antonio Lombardi: il successo e l’impegno nel sociale

Antonio Lombardi

Operare all’interno del mondo imprenditoriale odierno, richiede grande attenzione e sensibilità.

Non solo è necessario individuare il settore nel quale è possibile sfruttare al meglio le proprie potenzialità, ma si deve imparare a conoscere le varie sfumature.

In questo caso è anche importante individuare figure di rilievo che possano fornire modelli di imprenditori illuminati, il cui esempio può essere fondamentale per intraprendere la strada del successo.

Tra i vari mondi imprenditoriali, quello edilizio offre sicuramente spunti interessanti e opportunità da valutare.

E’ però uno di quelli nei quali è necessaria una particolare consapevolezza per evitare di venire sommersi dalle diverse insidie che riserva.

Se si parla di edilizia in Italia quindi, è necessario nominare Antonio Lombardi.

Antonio Lombardi – da imprenditore a Presidente ACS e Federcepicostruzioni

Antonio Lombardi, come si è detto, è una personalità di altissimo profilo del settore edilizio italiani.

Oggi è a capo di grandi associazioni, rilevanti nel suo campo, come Presidente di  ACS Salerno (Associazione Costruttori Salernitani) e Federcepicostruzioni (Federazione Nazionale delle Costruzioni).

Tuttavia, è partito come imprenditore nel salernitano, e grazie alle sue riconosciute capacità è riuscito ad arrivare all’apice del settore con integrità e professionalità.

I suoi innumerevoli successi gli hanno poi permesso di potersi interfacciare con esponenti importanti dei vari mondi imprenditoriali, sia a livello nazionale che internazionale.

La sua profonda conoscenza edilizia infatti, lo ha portato oltre i confini del nostro paese, precisamente in Algeria, dove ancora oggi segue con passione lo sviluppo di insediamenti e infrastrutture di diverso tipo.

Si può poi ricordare il suo attivo impegno come membro del Rotary, che gli consente di rivolgere particolare attenzione a tematiche di interesse comune.

Talento e dedizione lo hanno portato quindi sulle vette del mondo imprenditoriale, senza però mai distrarlo dalle sue numerose battaglie per il sociale.

Antonio Lombardi

La sicurezza sul lavoro ed uno sguardo al futuro

Antonio Lombardi è stato sempre impegnato in prima linea riguardo problematiche sociali che avessero a che fare con il suo settore di specializzazione.

Si ricorda in particolare la sua appassionata battaglia riguardo il drammatico tema della sicurezza sul lavoro.

Lombardi ha lottato per portare l’attenzione delle autorità su una piaga che affligge migliaia di lavoratori, spina dorsale del settore edile e non.

Non si può poi dimenticare il costante interesse verso il problema della sicurezza negli edifici pubblici, in particolare quelli scolastici, che lo hanno visto battersi per una maggiore consapevolezza edile a riguardo.

Infine è sempre stato molto sensibile al tema della lentezza burocratica e dell peso legale nel mondo dell’edilizia, spesso causa di uno sviluppo poco entusiasmante del nostro paese.

Antonio Lombardi è riuscito a portare la questione fino in Europa, ottenendo anche lì un successo senza precedenti.

Infine è doveroso menzionare la sua costante attenzione alle politiche edili estere, da lui prese spesso come esempio per strategie mirate al futuro.

Uno sviluppo maggiore per l’Italia è possibile, e diventa semplice seguendo i paesi che in questo campo sono al vertice.

Lombardi è quindi un imprenditore ricco di risorse e dalla professionalità indiscussa, che porta con se una vita di successi a dimostrazione di un ingegno ed un talento da considerare come guida per il futuro.

 

fonte foto: quasimezzogiorno.it, istituzioni24.it